ISMEA - Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare
Pubblica amministrazione

Gara europea a procedura aperta per l’affidamento del servizio di somministrazione di lavoro temporaneo

Oggetto: Gara europea a procedura aperta per l’affidamento del servizio di somministrazione di lavoro temporaneo
Tipo di fornitura:
  • Servizi
Tipologia di gara: Procedura Aperta
Criterio di aggiudicazione: Offerta economicamente più vantaggiosa
Modalità di espletamento della gara: Telematica
Importo complessivo a base d'asta: € 4.000.000,00
Importo, al netto di oneri di sicurezza da interferenze e iva, soggetto a ribasso: € 4.000.000,00
CIG: 80502268A5
Stato: In svolgimento
Centro di costo: Ufficio Amministrazione
Data pubblicazione: 30 ottobre 2019 12:00:00
Termine ultimo per la presentazione di quesiti: 22 novembre 2019 12:00:00
Data scadenza: 04 dicembre 2019 12:00:00
Documentazione gara:
Documentazione amministrativa richiesta:
  • MOD. 1 - Domanda di partecipazione
  • MOD. 2 - DGUE
  • MOD. 3 - Avvalimento
  • Documento d'identità
  • Contributo Anac
  • Cauzione fideiussione
  • Eventuali documenti integrativi
  • PASSOE

Il termine per la presentazione delle domande di partecipazione e delle offerte è alle ore 12:00 del 04.12.2019.

L'apertura delle buste telematiche pervenute nei termini è fissata per le ore 10:00 del giorno 05.12.2019.

Risposte alle domande più frequenti (FAQs)

FAQ n. 1

Domanda:

In merito al requisito di capacità tecnica e professionale, di cui all'art. 7.3, lettera d), pag. 11 del Disciplinare di gara e precisamente: "Aver eseguito nell’ultimo triennio servizi analoghi a quelli oggetto della presente gara di importo complessivo minimo pari a € 2.000.000,00", SI CHIEDE CONFERMA CHE per ultimi tre anni si devono intendere gli ultimi tre esercizi finanziari approvati e depositati alla data di pubblicazione del bando e cioè gli anni 2016 - 2017 - 2018.

Risposta:

Si conferma. 

FAQ n. 2

Domanda:

1) SCHEMA DI CONTRATTO ART 5 Considerato il servizio, non appalto, ed essendo il personale sotto la direzione e coordinamento dell’utilizzatore, chiediamo se ISMEA non ritenga opportuno riformulare o chiarire l’articolo in questione (non si ravvedono ipotesi di ripristino di locali considerato che il personale diretto dell’APL non svolge lavoro nei locali di ISMEA)

2) Art 6 Chiediamo di chiarire l’articolo poiché la materia salute e sicurezza relativa ai somministrati è in capo all’utilizzatore, così come la responsabilità verso terzi (art 35 c. 7 D. Lgs. 81/15). La manleva potrà operare solo per fatti derivanti da inadempimenti esclusivamente imputabili all’Agenzia; si chiede conferma

3) Art 8 Chiediamo conferma che la nomina a Responsabile esterno verrà fatta solo se ricorreranno i presupposti, considerato che con la somministrazione lavoro ogni parte è Titolare dei dati che tratta

4) Art 12- 14 - 15 Segnaliamo che non potendo sottoporre il Contratto di lavoro a condizione risolutiva, nel caso in cui si verifichi l’ipotesi di cessazione anticipata/recesso/risoluzione per cause non imputabili all’Agenzia o al lavoratore, l’utilizzatore dovrà comunque rimborsare il costo del lavoro sostenuto dall’Agenzia ex art 33 c. 2 D. Lgs. 81/15 fino alla naturale scadenza del contratto di prestazione. Chiediamo conferma.

5) Art 14 Chiediamo chiarimenti rispetto l’esecuzione in danno considerato che in caso di inadempimenti ISMEA è garantita dalla cauzione definitiva e in caso di fornitura da parte di altra APL comunque il costo del lavoro e il servizio deve essere rimborsato da ISMEA

6) Art 21 Chiediamo se possibile ricevere le presenze entro il terzo giorno successivo al mese di riferimento

7) Art 22 Chiediamo conferma che le prescrizioni e norme chi si riferisce l’articolo saranno quelle che ex lege sono a carico dell’APL, così come la manleva opererà per conseguenze derivanti dall’inosservanza di norme e prescrizioni cui è tenuta l’Agenzia. Chiediamo conferma che i danni cui si riferisce l’articolo e a carico dell’Agenzia sono quelli causati dal personale diretto e non dai somministrati che sono sotto la direzione e coordinamento di ISMEA la quale, rispetto ai terzi (art 35 c. 7 D. Lgs. 81/15) è responsabile, pertanto non ne può discendere una manleva a carico della somministratrice Chiediamo conferma che, fermo che la responsabilità penale è personale, l’agenzia solleverà ISMEA da responsabilità a quest’ultima non imputabili e se invece imputabili esclusivamente ad inadempimento accertati a carico, appunto, dell’APL 

Risposta:
  • RISPOSTA  1):  Si comunica che lo schema di contratto in argomento è uno schema tipo in uso e mutuato per i bandi inerenti tutti i tipi di servizi e, in fase di sottoscrizione, terrà conto della specificità del singolo servizio oggetto di gara.
  •  RISPOSTA 2): Si conferma.
  •  RISPOSTA 3): Si conferma.
  • RISPOSTA 4): Si conferma che saranno rimborsati gli oneri retributivi e previdenziali come previsto  dall’art. 33 c. 2 D. Lgs. 81/15.
  • RISPOSTA 5): Le clausole contrattuali, come anche gli altri atti di gara, prevedono tutti i meccanismi di tutela della Stazione appaltante rispetto agli inadempimenti dell’Appaltatore. Nell’eventualità del verificarsi di inadempimenti, l’applicazione di tali meccanismi sarà valutata di volta in volta senza sovrapposizione.
  • RISPOSTA 6): Non è possibile.
  • RISPOSTA 7): Si conferma.